Percorso

Cerca

Accesso Utenti

Partners

 

 

Visitatori

Abbiamo 6 visitatori e nessun utente online

Alla base delle modifiche evidenziate nell’ALLEGATO ELENCO VARIAZIONI, le nuove tabelle n. 1, 2, 3, 4, 5 e 6 espongono i DATI CONSUNTIVI della produzione 2022 certificati dalle AA.SS.LL e il LIMITE DI SPESA definitivo assegnato alle singole strutture private accreditate elencate nelle medesime tabelle, che il decreto assume per presa d’atto, come disposto dalla DGRC n. 215/2022, e in parziale rettifica dei Decreto Dirigenziale n. 509 del 31 luglio 2023, fatto espressamente salvo quanto precisato in premessa per le nove strutture private per le quali il TAR Campania ha emesso le sentenze n. 1514, 1557, 1559, 1684, 1685, 1784, 1789, 1985 e 2205 del 2023. 3.

La nuova tabella A) nella sezione A.5 conferma che gli sforamenti dei tetti di spesa individuali 2022 delle strutture private operanti nelle branche della Diabetologia, Cardiologia, Branche a Visita, Patologia Clinica (Laboratorio di Analisi), Medicina Nucleare e Radiodiagnostica, fino a concorrenza del 10% del limite di spesa individuale, possono essere remunerati nella misura del 100%, invece del minimo del 30% previsto dalla DGRC n. 215/2022.

Per la branca della RADIOTERAPIA nella nuova ed allegata tabella B) si evidenzia nella colonna I) uno sforamento residuo, dopo la compensazione a livello regionale tra sforamenti e sottoutilizzi, aumentato ad euro 839.314,20, che risulta comunque ampiamente coperto dal sottoutilizzo dei tetti di spesa della branca della dialisi; si conferma, pertanto, che per l’esercizio 2022 può essere applicata dalle ASL interessate la speciale regolamentazione vigente per tale branca, richiamata nelle premesse del D.D. n. 509/2023.

Per la branca della DIALISI la nuova tabella C) conferma lo sforamento residuo, a livello di ASL, di soli euro 20.391,95= (nella ASL di Benevento), che risulta interamente coperto dalla compensazione a livello regionale tra sforamenti e sottoutilizzi.